• 30 dicembre 1899 - 2 dicembre 2018

Bergamo marcia per il clima

 
Un futuro pulito e sostenibile. Domenica si marcia per il clima! Appuntamento alle 9.15 in stazione, per una salita (a piedi, in bici o in monopattino, basta che il mezzo sia ecologico!) verso la Fara (arrivo ore 10). Tappa finale in piazza Vecchia alle 11.30.
L'iniziativa è organizzata da Legambiente Bergamo e Bergamo Marcia per il CLIMA.
 
Spiega il senso della marcia, il presidente del circolo Legambiente Bergamo Nicola Cremaschi:
 
Nella città polacca di Katowice, tra il 3 ed il 14 di Dicembre 2018, si terrà COP 24, la Conferenza delle Nazioni Unite sul Cambiamento Climatico.
 
il 29 Novembre 2015 il giorno prima dell'inizio di COP21 a Parigi i cittadini di Bergamo organizzarono una grande mobilitazione in giallo sulle Mura Venete. Nuovamente quest'anno si sta organizzando un'iniziativa per mandare un messaggio a Katowice.
L'appuntamente è per domenica 2 dicembre alla Fara, ovviamente vestiti con qualcosa di giallo.
 
Per complicarci la vita abbiamo pensato ci permettere ad ognuno di arrivare con il mezzo ecologico che più gli aggrada: chi vorrà potrà partire in bicicletta dalla Stazione FFSS alle ore 9,15 per poi spostarsi tutti insieme fino alla Fara, altrimenti, per chi viene a piedi alle 10,00 appuntamento sul campo da calcio della Fara (di fronte a Sant'Agostino) per poi fare una camminata lungo le Mura , per raggiungere Piazza Vecchia prima delle ore 11.30.
 
Le fotografie della mobilitazione bergamasca ed una nostra esortazione scritta ad un maggiore impegno per la difesa del clima, sarà inviata ai partecipanti della COP24.
 
La camminata è aperta a tutti, famiglie, scolaresche, ben accetta anche la presenza di cani: non ci saranno bandiere di associazioni o di partiti politici: il cambiamento climatico è un problema trasversale che riguarda tutti indistintamente.
 
Il 2018 sarà un altro anno importante per la diplomazia climatica internazionale man mano che i Paesi cominciano ad avanzare nell’applicazione degli Accordi di Parigi. Di fatto nel 2018 speriamo di raggiungere una serie di risultati chiave. Tra queste pietre miliari è necessario completare le linee direttive per far sì che l’accordo sia completamente operativo, così come è necessario fare un bilancio sui risultati che i Paesi stanno raggiungendo in maniera collettiva per rispettare gli obiettivi di Parigi e aumentare il livello di azione per gli anni futuri.